Forex trading. Guida completa al trading e ai broker forex.
Home / News / Analisi Forex 12 Giugno 2017

Analisi Forex 12 Giugno 2017

Lo Yen Giapponese ha avuto un inizio di settimana non proprio perfetti con il Japan Domestic Corporate Goods Price Index (MoM) che si è fermato allo 0% ed ha proceduto al di sotto delle aspettative di 0.1% durante il mese di Maggio. Per quanto concerne invece l’indice dei beni domestici Corporate (YoY) è stato registrato un dato del 2.1%, al di sotto delle aspettative del 2.2% di maggio. Gli ordini dei Macchinari dal Giappone (YoY) si è fermato al 2.7%, al di sotto delle aspettative al 6.3%. Il dato mensile degli ordini di Macchinari dal Giappone si è fermato al -3.1% rispetto al valore precedente di 1.4%.

Parlando invece di altri fattori che influenzano strettamente l’andamento dello Yen giapponese, la Reserve Bank of Australia con l’intervento di Guy Debelle darà indizi su dove il Dollaro Australiano sarà diretto in giornata.

La Reserve Bank of Australia (RBA) ha mantenuto invariati i tassi di interesse e questo è stato ricevuto come una nota positiva mercati. I minimi recenti indicano che la coppia sta cercando di guadagnare un certo impulso e di continuare ad aumentare, formando un trend di rialzo.

Dopo le elezioni del Regno Unito, c’è una grande vendita al ribasso sulla sterlina. Quando l’incertezza politica inizierà a diminuire, molto probabilmente il deprezzamento della sterlina inizierà a fermarsi.

Contrariamente alle aspettative del mercato, la coppia EUR/USD continua a mantenersi costante dopo i risultati delle elezioni britanniche. Il partito conservatore non è riuscito a garantire la maggioranza e ciò ha assicurato che il nuovo governo non potrà essere più forte di quello precedente. Si prevedono dei negoziati più brevi della Brexit, che possono risultare utili per l’Euro. Il mercato attende l’esito della riunione di aumento del tasso di interesse FOMC che deciderà senza dubbio l’andamento del Dollaro USA sul medio periodo.

È importante notare che l’Euro ha guadagnato drasticamente dallo scorso dicembre 2016. Lo slancio dell’Euro si è verificato subito dopo l’innalzamento dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve.
Non ci sono garanzie che l’Euro salirà automaticamente se la Fed aumenterà ancora il tasso di interesse verso la metà di questa settimana, ma senza dubbio porterà molta chiarezza degli investitori a breve. La questione è se il possibile innalzamento dei tassi sia già stato preso in considerazione nel valore della coppia euro/dollaro americano?

La sterlina britannica sembra estremamente con un massiccio sell-off che arriva adesso dopo le elezioni del Regno Unito. Gli elettori britannici hanno sorpreso i mercati trasformando i conservatori a formare un governo di minoranza. Tuttavia, sembra chiaro che il governo stia cercando un’alleanza con il Partito democratico per passare alla legislazione. Il mercato sembra preoccupato per come il governo appena costituito reagirà ai negoziati della Brexit.

EUR/USD 1.1219 +0.0024 +0.21%

GBP/USD 1.2700 -0.0047 -0.37%

USD/JPY 109.90 -0.44 -0.40%

USD/CHF 0.9677 -0.0017 -0.18%

AUD/USD 0.7544 +0.0014 +0.19%

USD/CAD 1.3443 -0.0026 -0.19%

USD/CNH 6.7957 +0.0089 +0.13%

BTC/USD 2,949.4 -8.1 -0.27%

Attualmente c’è una grande debolezza da parte del Dollaro USA, che cede -0.40% nei confronti dello Yen Giapponese (USDJPY).

About Redazione

Check Also

borsa virtuale 24

Imparare il trading in Borsa con un gioco

Molto spesso diciamo che in Borsa si gioca, l’espressione giocare in Borsa è di fatto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *