Forex trading. Guida completa al trading e ai broker forex.
Home / News / Primo taglio dei tassi FED in arrivo? Analisi Forex 14 Giugno 2019

Primo taglio dei tassi FED in arrivo? Analisi Forex 14 Giugno 2019

Il Dollaro USA ha toccato il massimo delle ultime 3 settimane durante la sessione di venerdì 14 giugno 2019. Gli investitori si stanno infatti preparando all’incontro della Federal Reserve, schedulato per la prossima settimana, dove potrebbe decidersi il primo taglio dei tassi d’interesse USA del decennio.

Primo taglio dei tassi FED in arrivo? Analisi Forex 14 Giugno 2019
Primo taglio dei tassi FED in arrivo? Analisi Forex 14 Giugno 2019

Un evento più unico che raro, che sta già facendo tremare il mercato. Inoltre, le “scommesse” su questo possibile taglio stanno oscillando in maniera massiccia.

Le aspettative del mercato sono ora di tre tagli dei tassi entro fine 2019, rispetto ai tre aumenti previsti soltanto sei mesi fa. Gli investitori sono quindi molto cauti circa la retorica dei politici della Fed.

“C’è il rischio che la Fed la prossima settimana non sarà così accomodante come quello che i mercati si aspettano”, ha affermato Fritz Louw, uno stratega valutario presso la MUFG Bank con sede a Londra.

I mercati stanno valutando una probabilità del 33% circa di un taglio di un quarto di punto percentuale la prossima settimana e di ben 73 punti base di tagli dei tassi cumulativi entro la fine dell’anno.

Andamento del Dollaro USA

L’indice del Dollaro USA (indice che traccia in tempo reale l’andamento del Dollaro USA contro un paniere di valute forex,) è aumentato dello 0.1%, toccando il massimo settimanale di 97.10.

Andamento delle valute Australi

L’aussie, il dollaro australiano ed il Kiwi, il Dollaro Neozelandese, sono scesi di valore mentre le scommesse sui tagli dei tassi d’interesse hanno indebolito la domanda ed il G-20 che si terrà alla fine di questo mese ha mantenuto gli investitori fermi ai “blocchi di partenza”.

L’AUD australiano è sceso dello 0,25% a $ 0,6895 ed è diminuito dell’1,5% durante la settimana, il più grande calo da metà maggio scorso. Il Kiwi NZD è sceso dello 0,4% a $ 0,6525, in calo del 2% durante questa settimana.

I futures sulle obbligazioni RBAWATCH implicano una probabilità del 66% che la Banca Centrale Australiana (Reserve Bank of Australia) seguirà il suo recente allentamento di un quarto di punto con un’altro a luglio. In caso contrario, una riduzione dell’1% è considerata certa entro il mese di agosto.

Il mercato ha aumentato le scommesse circa un possibile taglio dei tassi da parte della Reserve Bank of New Zealand. La debolezza del dollaro australiano ha spinto gli investitori a liquidare alcune delle loro operazioni di carry trade, in cui gli speculatori prendono a prestito una valuta a basso rendimento (come il franco svizzero) per investire in titoli con rendimenti relativamente elevati come i dollari australiani.

Il nostro punteggio
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

About Redazione

Check Also

Analisi Forex 1 Dicembre 2017 - Il Dollaro fatica

Analisi Forex 1 Dicembre 2017 – Il Dollaro fatica

Il Dollaro è oggi crollato contro gran parte delle altre valute, in quanto gli investitori …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *