Forex trading. Guida completa al trading e ai broker forex.
Home / News / Analisi Tecnica Forex Dollaro USA 16 Febbraio 2018

Analisi Tecnica Forex Dollaro USA 16 Febbraio 2018

C’è stata una grande pressione sul Dollaro Americano che è stato buttato “a terra” a causa di una serie numerosa di fattori tra cui anche le preoccupazioni sul fatto che l’amministrazione Trump potrebbe avere in mente una strategia estremamente efficace per indebolire il Dollaro USA e quindi aumentare la domanda per i beni e servizi USA.

Il Dollaro USA si è fermato intorno ad un minimo di tre anni contro un insieme di valute durante la sessione di giovedì, nonostante un rialzo estremamente interessante.

Analisi Tecnica Forex Dollaro USA 16 Febbraio 2018
Analisi Tecnica Forex Dollaro USA 16 Febbraio 2018

I futures di Marzo del Dollar Index si trovano adesso in una posizione estremamente vicina a chiudere al ribasso del 2%, la sua perdita più grande in ben due anni.

La pressione sul biglietto verde è stata alimentata da una serie di fattori, tra cui la preoccupazione che l’amministrazione Trump potrebbe perseguire una strategia debole per il dollaro nel tentativo di aumentare la domanda di beni e servizi negli Stati Uniti. I trader hanno inoltre anche affermato che la stretta della politica monetaria globale sta erodendo gli Stati Uniti del suo vantaggio in termini di rendimento.

Inoltre, gli investitori sono molto preoccupati che l’espansione del deficit negli Stati Uniti stia togliendo la fiducia nel Greenback. Secondo le ultime proiezioni, il disavanzo degli Stati Uniti dovrebbe salire a quasi 1 trilione di dollari nel 2019, tra una spesa pubblica e grandi tagli alle imposte sulle società.

Forex

Il dollaro / yen è sceso al livello più basso degli ultimi 15 mesi, in linea con una perdita settimanale del 2,9%. La coppia Forex è rimasta estremamente sotto pressione nonostante l’aumento della domanda di attività ad alto rischio.

Il dollaro non è riuscito a guadagnare slancio contro lo Yen giapponese dopo che i dati pubblicati questa settimana hanno mostrato che l’inflazione al consumo degli Stati Uniti e l’inflazione dei produttori statunitensi è stata più forte del previsto a gennaio, inviando i rendimenti del Tesoro ai massimi di quattro anni, mentre gli investitori hanno scommesso che la Federal Reserve potrebbe aumentare i tassi di interesse ben quattro volte quest’anno.

Parlando di altre notizie, la riconferma di Haruhiko Kuroda come governatore della Banca del Giappone e la nomina del direttore esecutivo del BOJ Masayoshi Amamiya e del professore d ylella Waseda University Masazumi Wakatabe come vice governatori hanno avuto scarso impatto sullo Yen, sebbene il trio di leadership proposto fosse certo di mantenere la banca centrale su un percorso politico molto “allentato”.

About Redazione

Check Also

Analisi Tecnica Forex 24 Novembre 2017

Analisi Forex 24 Novembre 2017

Venerdì il dollaro ha oscillato verso il nuovo minimo dell’ultimo mese contro le altre principali …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *