Forex trading. Guida completa al trading e ai broker forex.
Home / News / Crescita USA rallenta meno del previsto nel quarto trimestre

Crescita USA rallenta meno del previsto nel quarto trimestre

Non c’è stata molta attività nei mercati finanziari oggi a causa delle vacanze di Pasqua. Le borse hanno chiuso, e il Forex ha visto muovere le sue coppie in maniera abbastanza limitata, dal momento che le grandi banche e le istituzioni sono rimaste chiuse in questa giornata pre-festiva.

Tuttavia, è arrivato un importante rapporto direttamente del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti. Ha infatti affermato che la crescita economica degli Stati Uniti è rallentata nel quarto trimestre, ma non così nettamente come era stato precedentemente stimato. La spesa dei consumatori è stata abbastanza forte da compensare la resistenza dagli sforzi da parte delle imprese per ridurre un eccesso di inventari.
Il prodotto interno lordo è aumentato ad un tasso annuo dell’1,4 per cento invece del precedentemente segnalato dell’1,0 per cento. La crescita del PIL è stata inizialmente stimata di essere aumentata a solo un tasso dello 0,7 per cento. L’economia è cresciuta ad un tasso del 2,0 per cento nel terzo trimestre e si è ampliata del 2,4 per cento per tutto il 2015. I commercianti e gli economisti avevano stimato che la crescita del PIL nel quarto trimestre sarebbe rimasta invariata ad un tasso dell’1.0 per cento.

La spesa dei consumatori, che rappresenta più di due terzi dell’attività economica degli Stati Uniti, è salita del 2,4 per cento. Questo dato è stato superiore a quello dell’ultima relazione che ha mostrato una crescita pari al 2,0 per cento.
Il ritmo abbastanza solido della spesa dei consumatori sottolinea che c’è una solida resistenza di fondo dell’economia, che dovrebbe fugare ulteriormente i timori di una recessione, che ha innescato una massiccio sell-off del mercato azionario all’inizio di quest’anno.
La prova di forza da parte del PIL può anche fornire un sostegno all’idea che la Fed è pronta ad aumentare i tassi nel mese di aprile.

Per ricapitolare quello che è successo durante la settimana, il Dollaro Statunitense è stato il protagonista della settimana. È stato sostenuto dai commenti che sostengono la linea dura da diversi membri della Fed, che hanno suggerito l’economia era forte abbastanza da giustificare un possibile rialzo dei tassi di interesse nel mese di aprile.
Questa notizia ha fatto risalire le aspettative per i tassi di interesse degli Stati Uniti che hanno quindi reso il Dollaro Statunitense un investimento più attraente. L’aumento del dollaro ha contribuito ad abbattere i mercati denominati in dollari, come l’oro e il petrolio greggio. Quest’ultimo è stato anche spinto in basso da un altro record delle scorte.

About Redazione

Check Also

Sterlina Inglese 15 Settembre 2017

La Sterlina Sale con i commenti della BoE

I titoli azionari europei sono andati al ribasso, con il FTSE che è sceso più …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *